DIFFERENZA TRA FIABA E FAVOLA

By | Ottobre 19, 2019

» Lezione Base che spiega cosa è la Fiaba e cosa è la Favola, quali punti hanno in comune e quali sono le differenze.

La Lezione Base di oggi spiega la differenza tra Fiaba e Favola, due termini tecnici utilizzati troppo spesso come sinonimi ma che, in realtà, indicano due tipologie di storie molto diverse tra loro. 

Fiaba e Favola – analogie

leziona base dedicata alla differenza tra Fiaba e FavolaFiaba e Favola sono accumunate dalla stessa etimologia, ovvero derivano da fabula, parola latina che in origine indicava una narrazione di fatti inventati. Non a caso entrambe presentano al loro interno elementi fantasiosi: meno marcati per quanto riguarda la Favola, molto cospicui per quanto riguarda la Fiaba. Sia le favole che le fiabe sono considerate la diretta derivazione della letteratura del folklore, caratteristica che le rende adatte alla divulgazione dell’ormai arcinoto Messaggio Tematico.  

Cosa è la Favola

La Favola è considerata un Genere Narrativo a sé stante il cui scopo è quello di fornire un insegnamento o, più precisamente, una morale concreta e specifica.

L’insegnamento può rigurdare l’etica morale, quella sociale o quella comportamentale. Lo scopo della cosiddetta “Morale della Favola” consiste nell’insegnare al Lettore come distinguere i vizi dalle virtù affinchè possa condurre una vita feconda ed integerrima. Per questo motivo ogni cultura possiede favole proprie che fanno riferimento ai propri codici morali e comportamentali.

Lezione Base - il Conflitto Messaggio Tematico. differenza tra fiaba e favola

La Morale della Favola è sempre riconoscibile poiché si trova collocata al termine della Narrazione e si presenta sotto forma di chiaro e diretto ammonimento per i lettori, sia adulti che piccini.

I tipici personaggi della Favola sono animali, forze della natura, oggetti e più raramente piante. I personaggi della Favola possiedono caratteristiche ed attributi umani allo scopo di renderli facilmente comprensibili ad un pubblico di ogni età.

La Narrazione della Favola è breve, può essere in prosa o in versi e si adatta bene al formato del Racconto o del Racconto Breve.

Tra gli esempi di Favola più conosciuti ci sono quelle di Esopo:

il corvo e la volpe

il cavallo e l’asino

la lepre e la tartaruga

la cicala e la formica

la volpe e l’uva

il topo di città e il topo di campagna

lezione base che spiega la differenza tra Romanzo e Racconto

Cosa è la Fiaba

La Fiaba è una Narrazione di lunghezza media o breve, quasi sempre in prosa e che trae la sua origine dalla tradizione popolare. Così come accade nelle Favole, anche i contenuti delle Fiabe sono correlati alle diverse culture ed usanze del luogo di origine. Esse sono rivolte soprattutto ad un pubblico di bambini sia per gli argomenti trattati e sia per il linguaggio utilizzato.

Lo scopo della Fiaba è quello di intrattenere il giovane pubblico. Per questo motivo l’Ambientazione della Fiaba consiste spesso in bellissimi regni fantastici pieni di divertimento che stimolano il potere immaginativo del Lettore (o dell’Ascoltatore).

Sebbene le Fiabe presentino spesso il classico conflitto tra il bene e il male, esse si concludono sempre un lieto fine. Infatti entro la conclusione della vicenda tutte le situazioni sfavorevoli prendono una piega positiva: i buoni e i coraggiosi vengono premiati, le ragazze povere diventano principesse, la virtù viene premiata, la bontà vince, e via dicendo. 

A differenza della Favola, la Fiaba non è considerata un Genere Narrativo a sè stante. La Fiaba appartiene al Genere Maggiore del Fantasy poiché basa sempre la Narrazione su elementi irreali ed anche incredibili. La magia è una sua parte essenziale e al suo interno si trovano principalmente personaggi soprannaturali come elfi, nani, gnomi, fate, draghi, folletti, giganti o streghe che manifestano attributi prodigiosi per mezzo di pozioni, incantesimi, e similari.

ANALISI GENERI NARRATIVI - FANTASY

L’Ambientazione della Fiaba non è mai definita, sia per quanto riguarda l’epoca storica e sia per quanto riguarda le location. Non a caso all’interno della Fiaba si riscontrano spesso espressioni generiche come C’era una volta… in un paese lontano … tanto tempo fa… e vissero felici e contenti, e via dicendo.

Anche la Fiaba è una tipologia di Storia che può includere un insegnamento o uno scopo didattico al suo interno. A differenza della Favola, tale insegnamento non è esposto in maniera chiara e diretta ma deve essere ricavato durante o dopo la conclusione della Narrazione.

Tra gli esempi di Fiaba più conosciuti ci sono quelle dei fratelli Grimm:

Cappuccetto Rosso

Hänsel e Gretel

Biancaneve

Lezione Base - cosa è la Ambientazione

IMPORTANTE: prima di salutarci ti ricordo che all’interno del Glossario Narrativo di Scrittissimo puoi trovare la spiegazione dei termini tecnici che ho utilizzato. Invece nella pagina dedicata alle Lezioni Base puoi trovare la spiegazione approfondita degli argomenti tecnici ricorrenti su Scrittissimo.

LEZIONI BASE

GLOSSARIO NARRATIVO

Per oggi è tutto,

a presto

Simona

Author & Admin di Scrittissimo.com

INDICE ARTICOLI